Stampa Digitale

Fra tutti i tipi di stampa quella digitale è la più recente.
La tecnologia ha infatti messo a disposizione diverse tecniche che
si sono sviluppate e sono tutt’ora in continuo sviluppo.
In linea di massima la stampa digitale può essere divisa in due
grandi categorie : Digitale Diretta e Digitale Transfer.

 

Stampa Digitale Diretta :

Questa tecnica utilizza computer collegati a macchine da tintura.
Il colore viene spruzzato direttamente sul tessuto tramite dei
coloranti quali toner, getto d’inchiostro, laser ecc.
Fra le marche a stampa digitale diretta si può citare la Kornit.
I costi sono bassi e i tempi brevi perché non si usano pellicole.
I motivi quindi non presentano alcuno spessore al tatto.
Per contro i colori sono più spenti rispetto alle stampe Flex.
Inoltre i motivi stampati sono meno resistenti ai lavaggi.
Questo tipo di stampa è ideale per basse tirature, anche di capi
singoli,  mentre su alte tirature diventa molto costosa a causa
delle alte quantità di colorante utilizzate.
Va molto bene per stampare foto anche sfumate sui capi.

 

Stampa Digitale Transfer :

Questa tecnica utilizza delle speciali etichette (carta speciale)
sulle quali il motivo viene stampato, e poi trasferito sul tessuto
tramite pressa a caldo. Rimangono solitamente 1-2 millimetri
di bordo della pellicola attorno al motivo impresso e si può
utilizzare più frequentemente sui tessuti chiari.
Rispetto alla stampa digitale diretta i colori sono più vivi e sono
più resistenti ai lavaggi. Questa tecnica è ideale per foto e motivi
con molti colori e per riprodurre anche i dettagli più piccoli.
I tessuti risultano lievemente più rigidi rispetto alle stampe dirette.
Non viene utilizzata per grandi tirature. 

Seguono quattro video che descrivono la stampa digitale su T-Shirt.
I primi due riguardano la stampa digitale diretta, mentre gli ultimi
due riguardano la stampa digitale transfer.