Articolo-Business

Come la gente spende i soldi

In questo video viene illustrato il modo in cui la gente spende i solidi.
Innanzitutto vengono date delle definizioni:

Cashflow : Soldi che entrano ( Entrate)
Expenses : Soldi che si spendono ( Uscite)
-Assets : Ciò che ripaga economicamente (Bonds, Educazione, ecc)
-Liabilities : Qualcosa che ha costi di mantenimento ( es. Una barca)

In secondo luogo vengono definite tre classi di persone:

Broke People ( La gente povera, o medio-povera)
Middle Class ( La gente di classe media)
Rich People ( I ricchi, benestanti)

Poi viene analizzato come spendono i soldi le varie classi:

La gente povera compra quello che viene chiamato “Stuff” (roba).
Si tratta di cose superflue di cui non c’è bisogno per sopravvivere.
Queste cose non producono nuove entrate, ma solo costi.
Le entrate della gente povera non producono nuove entrate.

La classe media compra Liabilities.
In apparenza possono anche sembrare benestanti, ma non lo sono.
Le entrate delle classi media e povera di solito dipendono dal lavoro.
Solitamente sono i più tassati dallo stato.

La classe dei ricchi compra Assets.
Gli assets producono entrate, che vengono investiti in nuovi assets
che producono nuove entrate ecc.

Il video sottolinea anche che l’educazione per quanto sia costosa
è sempre un investimento rispetto alla stupidità (ignoranza).

Il video conclude dicendo che bisogna aprirsi alle possibilità di
investimento in assets, per quanto piccole.
Bisogna avere la volontà di cercarle.
Queste opportunità sono lì fuori, bisogna solo trovarle.
Quando vengono trovate, devono essere opportunamente colte.


Un video semplice, sicuramente interessante per quanto qualcuno
potrebbe definirlo quasi banale. Eppure è sempre meglio essere
coscienti del modo in cui si spendono i soldi.

Qualcuno potrebbe obiettare che è ovvio che se c’è una possibilità
di investimento essa viene colta. Ma il problema è che per avere
soldi da investire, bisogna prima avere soldi !
La questione del capitale iniziale, della “massa economica”.
Qui tuttavia il focus non è sull’ammontare dell’investimento, ma
sulla tipologia di investimento.
Chi ha una passione e investe in quella passione, può trasformarla
in asset se quella passione potrà generare una entrata economica.
Chi spende soldi alle slot machine per quanto possa vincere nel
breve periodo sta di fatto investendo in perdita: il profitto sul
lungo termine sarà negativo, e alla fine ciò che rimarrà sarà
il tempo speso in “emozione” o “divertimento”. Si tratta di un
investimento in “stuff” fra quelli più pericolosi: l’azzardo.

Ma adesso per concludere chiediamoci:
Se uno compra una T-Shirt , che tipo di acquisto sta facendo ?
Sicuramente non  liabilities, perché una T-Shirt non ha costi
di mantenimento ( Si, bisogna lavarla e stirarla, ed in questo
senso è anche una liabilities, ma irrilevante).
E’ Suff, perchè è qualcosa di obiettivamente superfluo.
Ma può essere definto un asset ? Sembra di no, perché in realtà
non è qualcosa che produce entrate.

E allora secondo quello che dice questo video chi compra delle
T-Shirt sta facendo delle spese da classe povera.
In realtà le cose non vanno prese alla lettera:
Quello di cui si parla è la “spesa media” non quella “puntuale”.
Nella vita i soldi vanno spesi anche per avere delle soddisfazioni
e quindi se un acquisto rende serena e soddisfatta una persona,
in un certo senso è anche un investimento, ovvero un asset.

In pratica ciò di cui c’è bisogno è essere consapevoli di quando
si stanno investendo troppi soldi per cose superflue.
Rientra in questa categoria chi fa le spese compulsive.
Bisogna sempre ricordarsi che si lavora per vivere
e non vive per lavorare ( o almeno non dovrebbe).
E infine che l’equilibrio è una grande qualità.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *